I risultati del progetto LIFE Master ADAPT nell’area pilota Sardegna

Coordinamento Agende 21News

Il progetto LIFE Master ADAPT sta per giungere alla sua conclusione: tra le “aree pilota” ad aver sviluppato il progetto europeo c’è la Sardegna, che ha visto la Regione Autonoma della Sardegna, capofila del progetto , e l’Università degli studi di Sassari impegnarsi per l’area di Cagliari e per l’area Nord Sardegna. Nel territorio sardo, durante questi quattro anni di progetto, sono stati coinvolti i territori dei 3 Comuni di Sassari, Alghero e Porto Torres (Rete Metropolitana del Nord Sardegna) e la Città metropolitana di Cagliari con 17 Comuni.

Attraverso momenti di formazione, workshop e incontri pubblici nonché la creazione di un network regionale e il continuo scambio di esperienze con altri progetti e iniziative nazionali e internazionali, Master ADAPT non solo ha portato maggiore consapevolezza nella governance locale ma ha anche sensibilizzato gli stakeholder del territorio sul tema dell’adattamento al cambiamento climatico, purtroppo molto attuale, dei rischi per i diversi settori e sulla necessità di rendere le città e i territori sempre più resilienti.

Queste le principiali attività realizzate in Sardegna, sia a livello territoriale e metropolitano che regionale, nell’ambito del progetto: analisi climatica territoriale e valutazione della vulnerabilità ai cambiamenti climatici, identificazione in forma partecipata degli obiettivi e delle azioni di adattamento per contrastare i rischi climatici associati a incendi forestali, siccità e ondate di calore, e ancora lo sviluppo e l’implementazione delle linee guida Master ADAPT per l’integrazione di misure di adattamento nella pianificazione territoriale e per la definizione di strategie regionali di adattamento, mettendo a sistema l’esperienza e il percorso che ha portato all’approvazione della Strategia Regionale di Adattamento per la Sardegna.

Fra gli altri importanti risultati ottenuti nell’area pilota Sardegna emergono: l’identificazione di più di 80 misure regionali di adattamento su 16 settori; il coinvolgimento di 3 Comuni della Rete Metropolitana del Nord Sardegna con l’individuazione di 176 misure di adattamento su 6 settori e 17 Comuni nell’area della Città Metropolitana di Cagliari con 116 misure di adattamento individuate su 6 settori; l’organizzazione di 11 incontri con 160 partecipanti, referenti dei Comuni e stakeholder del territorio, e l’organizzazione di 6 manifestazioni per il clima.