IL PROGETTO


Gli Enti Locali europei stanno già sperimentando gli impatti negativi dei cambiamenti climatici e sono tenuti a reagire prontamente per proteggere i territori, i cittadini e le risorse grazie all’adozione di misure di adattamento.

MASTER ADAPT si propone di rispondere a queste esigenze, attraverso l’individuazione, la verifica e la diffusione di strumenti di governance multilivello per sostenere gli enti regionali e locali nel processo di integrazione dell’adattamento in politiche settoriali.

MASTER ADAPT vuole fornire una metodologia comune per sostenere le Regioni ad individuare le principali vulnerabilità e priorità di intervento ed, in particolare, per elaborare delle linee guida per il governo di adattamento nelle aree urbane.

Le Aree Metropolitane e le aggregazione di Comuni saranno il focus del progetto: verranno  elaborati strumenti per facilitare l’ottimizzazione dei rapporti con la pianificazione di livello superiore, per aumentare e coordinare la capacità di pianificazione comunale e facilitare la collaborazione pubblico – privato.

A questa attività, si affiancherà il processo di mainstream per la progettazione e la realizzazione di strategie di adattamento regionale attraverso il coordinamento tra i diversi livelli di governo del territorio (Stato, Regioni ed Enti Locali) ed il coordinamento “orizzontale” tra le diverse politiche (territoriale, del paesaggio, agricola, ambientale, di protezione civile).

Grazie alla metodologia applicata ed agli strumenti che verranno elaborati, l’approccio attivato in MASTER ADAPT avrà come tratto distintivo l’alta trasferibilità e replicabilità in altre aree, Regioni ed Enti Locali, per poter integrare processi di adattamento ai cambiamenti climatici in tutta Europa.

Le azioni
MASTER ADAPT, iniziato nel mese di ottobre 2016 e di durata triennale, si articola nelle seguenti azioni:

AZIONI PREPARATORIE
All’inizio del progetto, MASTER ADAPT lavorerà su una prima valutazione della situazione attuale, con le seguenti attività:
– analisi climatica e valutazione della vulnerabilità a livello regionale, per identificare impatti, i rischi e le vulnerabilità per i settori chiave e fornire indicatori e linee guida per l’analisi climatica e la valutazione della vulnerabilità a livello regionale e locale.
– valutazione dei processi di mainstreaming nelle pratiche di adattamento al cambiamento climatico selezionati in tutta l’UE per creare una rete europea e capitalizzare le esperienze.

AZIONI DI ESECUZIONE
Queste azioni sono il cuore del progetto e saranno sviluppati in:
– selezione degli obiettivi di adattamento a livello regionale e sub-regionale, secondo un processo di mainstreaming verticale e orizzontale.
– sviluppo metodi efficaci per l’integrazione e la governance multilivello nella definizione delle strategie di adattamento regionali.
– integrazione della strategia di adattamento e misure al livello amministrativo intermedio: gruppi di comuni e città metropolitane.
– replicabilità e trasferibilità dei risultati del progetto in altre regioni (in Italia e in Austria) e Comuni.

MONITORAGGIO DELL’IMPATTO
Questa azione ha lo scopo di monitorare e misurare l’efficacia delle azioni di MASTER ADAPT rispetto alla situazione iniziale nelle aree target (Lombardia e Sardegna, aggregazioni di Comuni e Città Metropolitane).
Le attività previste sono il monitoraggio e la misurazione degli indicatori specifici pr Progetti LIFE e di altri indicatori pertinenti che possono fornire informazioni utili sull’impatto di MASTER ADAPT.

COMUNICAZIONE & DIFFUSIONE AZIONI
Forti attività di comunicazione e di networking saranno sviluppati e attuati durante la durata MASTER ADAPT e anche successivamente: si possono trovare ulteriori informazioni sulla comunicazione e Networking nelle rispettive sezioni sul sito.

PROJECT MANAGEMENT E MONITORAGGIO
Coordinamento generale e monitoraggio del progetto, aspetto tecnico e finanziario, coordinato dalla Regione Sardegna.

Risultati attesi
Climate adaptationI risultati attesi di MASTER ADAPT sono:

  • Analisi climatica e valutazione delle vulnerabilità in Sardegna e nei territori coinvolti, corredate da Linee Guida;
  • Orientamenti politici per la definizione di obiettivi di adattamento e di pianificazione a livello regionale e sub-regionale;
  • Obiettivi generali e specifici della strategie di adattamento per i territori coinvolti;
  • Linee guida MASTER ADAPT per integrare l’adattamento e per la governance multilivello nella definizione delle strategie regionali di adattamento;
  • Linee Guida MASTER ADAPT per integrare l’adattamento e per la governance multilivello nella definizione delle strategie nelle Città Metropolitane e nelle Aggregazioni di Comuni coinvolte;
  • 15 città che aderiscono al Patto dei Sindaci per il Clima ed Energia;
  • 2 settori regionali coinvolti nell’integrazione dell’adattamento attraverso il coordinamento tra i diversi livelli di governo (1 in Lombardia e 1 in Sardegna);
  • 40 misure di adattamento adottate nei territori coinvolti;
  • 250 amministratori coinvolti e formati;
  • 30 incontri regionali e locali,
  • 1 evento nazionale e 6 workshop e Panels a livello europeo;
  • partecipazione a 5 eventi a livello europeo ed internazionale;
  • 1 rete di Regioni e Comuni Europei che condividono pratiche di adattamento ai cambiamenti climatici

TERRITORI COINVOLTI


Una delle Regioni italiane più coinvolte nel processo di sviluppo di piani di adattamento regionali è la Regione Sardegna, coordinatore di MASTER ADAPT.
La Regione Sardegna coordina a livello nazionale il Tavolo interregionale istituito dalla Commissione Ambiente ed Energia della Conferenza delle Regioni, nel quale ha la funzione di regione capofila per l’armonizzazione e l’allineamento dei piani locali di adattamento alla strategia nazionale.
Dal 1 aprile 2016 la stessa presidenza della Commissione Ambiente ed Energia della Conferenza delle Regioni è stata attribuita alla Regione Sardegna. Le principali attività per la Regione Sardegna all’interno MASTER ADAPT saranno:

  • analisi climatica a livello regionale e valutazione della vulnerabilità
  • selezione degli obiettivi generali e specifici di adattamento a livello regionale
  • esperienza di integrazione dell’adattamento in una dimensione verticale in un settore regionale
  • disseminazione
  • coordinamento del progetto
MASTER ADAPT coinvolgerà tutte le città all’interno dell’Area Metropolitana di Cagliari (Cagliari, Sarroch, Pula, Villa S.Pietro, Assemini, Capoterra, Decimomannu, Elmas, Sestu, Settimo S.Pietro, Sinnai, Selargius, Monserrayo, Quartucciu, Quartu S.Elena, Maracalagonis, Sinnai), localizzate nel sud della Sardegna.

Le principali attività per l’Area Metropolitana di Cagliari all’interno di MASTER ADAPT saranno:

  • analisi climatica territoriale e valutazione della vulnerabilità
  • messa a punto degli obiettivi generali e specifici di adattamento a livello locale
  • implementazione delle Linee Guida di MASTER ADAPT per l’integrazione dell’adattamento a livello locale
  • adozione di misure di adattamento
  • disseminazione a livello locale
MASTER ADAPT coinvolgerà la Città di Sassari, localizzata nel nord della Sardegna.

Le principali attività per l’area di Sassari all’interno di MASTER ADAPT saranno:

  • analisi climatica territoriale e valutazione della vulnerabilità
  • messa a punto degli obiettivi generali e specifici di adattamento a livello locale
  • implementazione delle Linee Guida di MASTER ADAPT per l’integrazione di adattamento a livello locale
  • adozione di misure di adattamento
  • disseminazione a livello locale
MASTER ADAPT coinvolgerà un’aggregazione di città nella zona nord di Milano (Seveso, Desio, Varedo, Bovisio-Masciago, Cesano Maderno, Barlassina, Lentate sul Seveso, Meda), in Lombardia.

Le principali attività per l’aggregazione lombarda all’interno di MASTER ADAPT saranno:

  • analisi climatica territoriale e valutazione della vulnerabilità
  • messa a punto degli obiettivi generali e specifici di adattamento a livello locale
  • implementazione delle Linee Guida MASTER ADAPT Linee guida per l’integrazione di adattamento a livello locale
  • adozione di misure di adattamento
  • disseminazione a livello locale
MASTER ADAPT coinvolgerà la Città Metropolitana di Venezia, in Veneto.

Le principali attività per la Città Metropolitana di Veneiza all’interno MASTER ADAPT saranno:

  • analisi climatica territoriale e valutazione della vulnerabilità
  • messa a punto degli obiettivi generali e specifici di adattamento a livello locale
  • implementazione delle Linee Guida di MASTER ADAPT per l’integrazione dell’adattamento a livello locale
  • adozione di misure di adattamento
  • disseminazione a livello locale
MASTER ADAPT coinvolgerà l’Unione delle Città del Nord Salento (Campi Salentina, Squinzano, Surbo, Trepuzzi, Novoli, Salice Salentino, Guagnano), in Puglia

 

Le principali attività dell’ Unione all’interno di MASTER saranno:

  • analisi climatica territoriale e valutazione della vulnerabilità
  • messa a punto degli obiettivi generali e specifici di adattamento a livello locale
  • implementazione delle Linee Guida di MASTER ADAPT per l’integrazione di adattamento a livello locale
  • adozione di misure di adattamento
  • diffusione a livello locale
Regione Lombardia, una delle regioni più popolate d’Italia, ha adottato nel 2014 la Strategia Regionale di adattamento al Cambiamento Climatico – la prima strategia di adattamento regionale adottato da una Regione italiana – al fine di definire un insieme di azioni coordinate volte a ridurre la vulnerabilità e aumentare resilienza dei sistemi naturali e socio-economiche.

Le principali attività per la Regione Lombardia all’interno MASTER ADAPT saranno:

  • apportare la propria esperienza nella creazione di un piano regionale di adattamento ai cambiamenti climatici
  • orientamenti politici per l’impostazione di obiettivi di adattamento e di pianificazione a livello regionale e subregionale
  • esperienza di integrazione dell’adattamento in una dimensione verticale in un settore regionale
  • diffusione